Emanuele Salce – MUMBLE MUMBLE

Share This

Emanuele Salce – MUMBLE MUMBLE

Venerdì 23 Marzo 2018 – ore 21,15 [Storie]

Emanuele Salce
MUMBLE MUMBLE
ovvero Confessioni di un orfano d’arte

di Emanuele Salce e Andrea Pergolari
con Emanuele Salce e Paolo Giommarelli

Un racconto ironico, dissacrante, intimo, coraggioso: una tragicomica confessione di un orfano d’arte.
La narrazione divertente di due funerali… e mezzo. Emanuele Salce, con l’ironia e la verve che lo caratterizzano, è il narratore di tre morti: quella di suo padre naturale, il regista Luciano Salce, quella del secondo marito di sua madre e suo padre adottivo, Vittorio Gassman e, infine, quella metaforica: la sua.
Di ricordo in ricordo, mescolando registri e toni, tra divertimento ed emozione, il protagonista rivive i momenti più grotteschi dei due funerali tra amici di famiglia, becchini, finti parenti, politici e prelati. Un vero e proprio carosello a tinte surreali di sacro e profano.

Emanuele Salce, figlio dell’attore e regista Luciano Salce e di Diletta D’Andrea, è diplomato in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia.
E’ stato assistente alla regia di Dino Risi, Ettore Scola, Marco Risi, e Pasquale Squitieri, apparendo occasionalmente come attore. Negli anni 2000 la sua attività, nel cinema (Colpo d’occhio, Il padre e lo straniero), in televisione e, soprattutto, in teatro si è intensificata, sia come interprete (La parola ai giurati, La baita degli spettri, Riccardo III, Il topo nel cortile) ed anche come autore.
Nel 2009 ha raccontato la figura del padre Luciano in un documentario, “L’uomo dalla bocca storta”, che è stato presentato al IV Festival Internazionale del Film di Roma ed ha avuto la menzione speciale come miglior documentario sul cinema ai Nastri d’argento 2010.