Share This

Cristiano Governa

Cristiano Governa è giornalista, scrittore e sceneggiatore.
Ha collaborato, occupandosi di cultura e attualità, con svariati quotidiani (La Stampa/Il Domani di Bologna, Corriere Della Sera/Corriere di Bologna, Il Sole24Ore/Emilia Romagna, Il Fatto Quotidiano) e periodici (GQ, Il Venerdì di Repubblica, Donna di Repubblica, Il Mucchio Selvaggio e IBC – Istituto Beni Culturali dell’Emilia Romagna).
Attualmente collabora con La Repubblica e Il Venerdì di Repubblica.
Nel 2001 pubblica la raccolta di short stories Baranowski (Edizioni Libreria Croce, Roma). Nel 2002 cura l’antologia di racconti brevi “I racconti della Garisenda” (Re Enzo editore, Bologna), nel 2008 è stato inserito da Giulia Belloni nella nuova antologia di letteratura italiana Giovani cosmetici (Sartorio, Pavia).
Nel 2008 ha pubblicato il romanzo noir Il catechista (Aliberti editore, Reggio Emilia). Suoi racconti brevi sono usciti su svariati quotidiani e periodici nonché in antologie fra le quali Racconti di fine millennio (Guaraldi editore, Rimini), Via Pincherle; modelli narrativi a confronto (Edizioni Libreria Croce, Roma) e Off side (Edizioni Libreria Croce, Roma) .
Nel 2013 esce la raccolta di racconti Un saluto ai ragazzi (C. Governa, E. Marrese, F. Venturi; Pendragon editore).
Ha pubblicato, fra gli altri, saggi su Raymond Carver (Rai Libro), sul cinema austriaco contemporaneo (da Michael Haneke a Ulrich Seidl, su “Animal”), su
Patrice Leconte (nel volume “Patrice Leconte; un pessimista sorridente” edito dal Centro Studi Cinematografici), sul cinema fiammingo contemporaneo (“Con il vento del Nord; il cinema fiammingo contemporaneo” edizioni Cineteca) e sull’opera di Jacques Brel (“Jacques Brel; l’eterna giovinezza di un cantante poeta”edizioni Cineteca).
Ha collaborato con la Cineteca Comunale di Bologna, il Centro di Poesia Contemporanea dell’Università di Bologna, il Centro Internazionale della Canzone d’Autore e l’Accademia di Belle Arti dell’Università di Bologna, presso i quali ha curato seminari e laboratori sul rapporto fra cinema e letteratura, e sul videoclip musicale. Ha curato seminari e laboratori presso la scuola di scrittura Flannery del CMC di Milano.
Ha scritto, assieme a Emilio Marrese, il soggetto e la sceneggiatura del film “Il cielo capovolto” per la regia di Paolo Muran.
A gennaio 2015 è uscita la sua nuova raccolta di racconti brevi “Le lettere