Share This

Alessandra Testa

Alessandra Testa è una giornalista professionista con quindici anni di esperienza.
Dopo la laurea in Scienze Politiche indirizzo politico-sociale all’Università degli Studi di Bologna, consegue il diploma post-laurea in “Ufficio stampa e comunicazione per le imprese culturali” finanziato dall’Unione Europea e dalla Fondazione Ater Emilia-Romagna.
Dal 2000 al 2012 è redattrice ordinaria all’interno del quotidiano “Il Domani di Bologna”, poi diventato “L’Informazione di Bologna”.
La sua versatilità le permette di spaziare in diversi settori, dalla cronaca all’economia, dalla cultura e spettacoli allo sport.
Negli anni, collabora con diverse testate cartacee e online tra cui “Grazia”, “Lettera43”, “Il Manifesto Bologna”, “Corriere Immigrazione”, “Bologna Economica”, “Giudizio Universale” e il mensile di fumetto “Animals”.
Ha fondato e diretto per due anni il mensile online “Spaesamenti-Sguardi critici in movimento”.
Potendo scegliere, predilige raccontare storie e dare voce a chi difficilmente la trova sui media mainstream.
Ha una buona esperienza come addetta stampa: il suo primo impiego nel 1999 è all’interno dell’ufficio comunicazione della società bolognese di marketing turistico Tourist Trend.
Nel 2011 cofonda l’agenzia di informazione SHEnews, un progetto sulla comunicazione multiculturale in un’ottica di genere.
Con SHEnews cura nel 2012 l’ufficio stampa del convegno sui matrimoni forzati “Per forza, non per amore” promosso dall’associazione imolese Trama di Terre e nel 2014 realizza per il Comune di Modena le news all’interno del progetto europeo “Log In” sulla violenza di genere e l’uso responsabile dei social network da parte degli adolescenti.
Nel 2015, è ideatrice e docente del laboratorio di giornalismo partecipato per donne immigrate “Ci raccontano così, ma noi come siamo?” realizzato all’interno del Centro interculturale “Massimo Zonarelli del Comune di Bologna.
La sua passione più recente è scrivere favole per bambini.